La tragedia del mediocre

SENZA CORAGGIO SENZA SANTI E ROCK’N’ROLL

NESSUN SERPENTE SCAVERA’ NEL BUIO

DOVE SEPPELLITA L’ANIMA E LA VERITA’

NESSUNA PORTA APRIRO’, APRIRO’ APRIRO’

CARICATO IL FUCILE ECCOMI QUA

GRIGIO BERSAGLIO E’ LA MIA NORMALITA’

CHE AFFONDA IN GIORNI

DAL FIATO SEMPRE Più CORTO

UNA TRISTEZZA MORBIDA, TIEPIDA, MORBIDA

VI GUARDO TRA GLI SPAZI DELLA MIA SANITA’

FREDDO METALLO COME SCETTRO MISTICO

VI GUARDO TRA GLI SCHIZZI DI SANGE TIEPIDO

XCHE VI UCCIDERO, VI UCCIDERO,MI UCCIDERO

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Testi. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...